Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

programma di residenze d’artista

L’Istituto Italiano di Cultura di Addis Abeba

invita Gea Casolaro come artist in residence.


 


L’Istituto Italiano di Cultura di Addis Abeba avvia nel 2013 un programma di residenze d’artista che permetterà ad artisti visivi italiani di sviluppare in Etiopia, in particolare ad Addis Abeba, un proprio progetto che nasca dalla relazione con la realtà locale. L’idea di programmare una serie di residenze di artisti italiani ad addis Abeba, nasce dalla constatazione della complessità e della inafferrabilità della realtà sociale di questa metropoli africana, soprattutto se messa a confronto con l’immagine semplificata e stereotipata diffusa in Europa ed in Italia. Permettere ad un artista di osservare, interpretare ed entrare in relazione e dialogo con la realtà urbana di Addis Abeba, sarà un modo per ottenerne un’immagine e un’interpretazione nuove, liberate dagli stereotipi e capace di riflettere poeticamente la forte proiezione verso il futuro che, pur in forme disordinate e convulse, costituisce il tratto fondamentale dell’Africa e delle sue metropoli nel momento contemporaneo.


La relazione storica tra Etiopia ed Italia, offre altri elementi di possibile riflessione per gli artisti che qui troveranno tracce innumerevoli, variamente trasfigurate di un’eredità culturale che la breve occupazione italiana, 1936 – 1941, ha lascito in quantità e in ambiti spesso sorprendenti.


La prima artista invitata è Gea Casolaro, che ha fatto del lavoro sull’immaginario legato a luoghi fortemente connotati (Buenos Aires, Sarajevo, Parigi) il tratto saliente della propria ricerca. In ognuno dei suoi lavori la lettura della realtà e del contesto sociale costituiscono l’elemento centrale per una riflessione che tocca temi universali come la memoria e la rimozione del passato, la comunicazione e i media, lo spostamento del punto di vista contro l’immagine stereotipata e silenziata della realtà.


Il progetto, inoltre, si svilupperà in collaborazione con la Alle School of Fine Arts and Designdell’Università di Addis Abeba, nel quadro degli scambi internazionali che la scuola ha avviato in questi ultimi anni, come il workshop tenuto lo scorso anno dall’artista Olafur Eliasson.


Gea Casolaro terrà un talkaperto al pubblico il prossimo primo marzo, perpresentare il workshop che realizzerà nelle settimane successive con gli studenti dell’ultimo anno, e che avrà come risultato finale l’esposizione di un opera collettiva presso il Museo di Arte contemporanea di Addis Abeba.


 


Istituto Italiano di Cultura – Addis Abeba


www.iicaddisabeba.esteri.it


iicaddisabeba@esteri.it


+251 11 1553427


 

  • Organizzato da: \N
  • In collaborazione con: \N